follow social:

Eventi e News

PAROLA AL PRESIDENTE: "VOGLIO DUE PARTITE DI TESTA E EQUILIBRIO"

PAROLA AL PRESIDENTE: "VOGLIO DUE PARTITE DI TESTA E EQUILIBRIO"

Due partite, 80 minuti in cui la Futsal si gioca il proprio futuro in Serie B: avversario nei Play-out sarà il Vicenza C5, squadra arrivata al penultimo posto del girone B con 20 punti. L'andata, l'11 maggio, si giocherà al Pala Ferrua: «Un piccolo svantaggio visto che la prima partita potrà condizionare la gara di ritorno e giocare in trasferta non è mai semplice. Ma noi dovremo essere perfetti nella fase difensiva perchè affronteremo forse una squadra più preparata e per questo non dobbiamo concedere loro nulla - la linea del Presidente - ; Non possiamo pensare di chiudere i discorsi all'andata e non possiamo fare errori di presunzione. Non vorrei subire dei gol di troppo, magari causati da un po' di presunzione o disattenzione»

Fa leva sull'aspetto psicologico, il Presidente Pettavino, soprattutto perchè la stagione si è allungata rispetto alle previsioni e perchè più volte la Futsal è andata vicina a fare il risultato ma poi si è ritrovata con 0 punti al termine di diverse partite: «E' una stagione lunga e dura, spesso ci siamo trovati a lottare con grandi squadre (Carmagnola, Lecco, Aosta e Saints Pagnano, Videoton Crema, ndr) ribattendo gol su gol, arrivando a un passo dal fare quei punti che ci avrebbero dato un grosso aiuto per salvarci, ma purtroppo abbiamo sempre raccolto poco. Ecco, per questo la squadra è un po' fragile psicologicamente e questo l'ho visto anche nel derby, dove nella parte finale siamo crollati»

Archiviata la sconfitta con il Fossano, servirà ora una reazione per arrivare pronti alla prima gara dei Play-out: «Fortunatamente vedo bene la squadra dal punto di vista fisico: per questo servirà appoggiarsi su questo aspetto, compensando la fragilità psicologica. Servirà un buon mix di testa, tattica e tecnica per ottenere un buon risultato per poi giocarsela fino all'ultimo secondo della gara di ritorno»
Servirebbe anche una quarta componente, che quest'anno è venuto meno in numerose occasioni: «Se ripenso ad alcune partite, come con l'Avis Isola, l'Aosta o il derby con il Fossano all'andata mi viene da credere che siamo stati veramente sfortunati. Abbiamo lasciato dei punti indietro solamente per degli episodi che probabilmente lo scorso anno si sarebbero trasformati in gol decisivi. E' quasi come se avessimo preso tutta la fortuna la scorsa stagione: in questa doppia sfida ne servirà molta e dovremo essere bravi ad andarla a cercare».

Infine un pensiero al futuro di questa squadra: «L'ho già detto più volte, in caso di retrocessione non ne faremo un dramma, così come non saremo dei fenomeni in caso di salvezza. Ma tutta la squadra, dai giocatori allo staff e alla dirigenza deve fare il possibile per mantenere la categoria; non voglio avere rimpianti. Servirà una testa diversa da quella delle ultime partite, con più cattiveria in campo. Fortunatamente sono due partite a se, il cui la classifica non conta più e questo ci può dare un aiuto psicologico».

Mancano ancora 9 giorni all'11 maggio, ma il Presidente e tutto l'ambiente si stanno caricando in vista di due partite decisive per mantenere quella serie B meritatamente conquistata sul campo lo scorso anno: «Il destino è nelle nostre mani».

Rivisto

Condividi

Classifica Marcatori
Giocatore Gol segnati
Piazza  33
Canavese  17
Servetti

 9

Gerbaudo

 6

Golè
 6
Cantone  5
Zeppola
 5
Ternavasio G.

 4

Delija  4
Ternavasio E.  2
Conti  2
Cardillo.  2
I più popolari
  • Recenti
  • I più visti
  • Tags
Archivio News