follow social:

Eventi e News

«L’ORGOGLIO, LA NOSTRA ARMA VINCENTE»

«L’ORGOGLIO, LA NOSTRA ARMA VINCENTE»

Per Massimo Polimeni è stata tutta una questione di orgoglio. La “rinascita” della squadra ha il suo fondamento nell’orgoglio, nella volontà di dimostrare rabbia, talento e attaccamento alla maglia.

Nella volontà di dimostrare che il derby è stato “solo” un incidente, nella convinzione che «noi siamo quelli delle ultime settimane».

Lui, in particolare, con la doppietta di sabato scorso in casa del Top Five e il gol del definitivo 5-2 in casa, nella gara decisiva contro lo Sporting Rosta, sta vivendo un ottimo momento di forma e “di testa”.

«La gara con il Time Warp è stata una debacle che nessuno si aspettava, siamo mancati tutti: una di quelle partite in cui non riesci a fare nulla di quello che sai. Non eravamo nemmeno lontanamente le fotocopie di noi stessi».

La reazione della società è stata forte, la paura di essere già con un piede fuori dai play off anche.

«Per questo dico che, di impatto, abbiamo reagito con orgoglio: l’orgoglio di una squadra ferita, ma al contempo consapevole dei propri mezzi. Mezzi che adesso sono finalmente alla luce del sole, perché non è facile, quando si parte con un nuovo progetto, fare propri e subito tutti i nuovi meccanismi di gioco e di squadra. Abbiamo lavorato tanto e adesso raccogliamo i primi frutti».

Sapendo che l’accesso ai play off dipende esclusivamente da voi.

«Con due vittorie nelle prossime due gare siamo dentro: non sarà facile, sabato sul sintetico di Borgonuovo non sarà calcio a 5, ma come le altre squadre, anche noi dovremo affrontare questa difficoltà. Gli avversari ci aspetteranno con il coltello tra i denti e immagino con il desiderio di vendicare la semifinale di Coppa: senza contare che hanno ancora tutte le possibilità di chiudere secondi in classifica».

Dal Time Warp al Top Five, passando per il Rosta. Quanto ha inciso il tecnico in questa reazione di orgoglio?

«La sua professionalità e conoscenza non sono mai state in discussione, ma lavorando con lui per la prima volta nella mia carriera ho potuto apprezzarne anche la componente umana: una volta che riesci a trovare un “mezzo” di comunicazione, diventa l’allenatore perfetto. Oltre che attualmente il migliore in tutto il Piemonte. Ha sempre lavorato duro, conosce il nostro valore. Lui non ha mai mollato. Mai».

Due sfide decisive, Borgonuovo e Castellamonte, e un solo obiettivo, un posto playoff. Finale di stagione più elettrizzante non esiste.

«E noi ci arriviamo in un momento di ottima forma, fisica e mentale, perché abbiamo la testa libera, il destino nelle nostre mani e tanta voglia di dimostrare che questa squadra è viva, forte e combattiva. E lo sarà fino all’ultimo».

Rivisto

Condividi

Classifica Marcatori
Giocatore Gol segnati
Silvestri E.

8

Greco

6

Singh 6
El Baraka 3
Ternavasio 3
Paganini 2
Cardillo 2
Favole 1
Streaming
 
I più popolari
  • Recenti
  • I più visti
  • Tags
Archivio News