follow social:

Eventi e News

«TRASFORMIAMO UNA SEMPLICE PARTITA IN QUALCOSA DI PIÚ»

«TRASFORMIAMO UNA SEMPLICE PARTITA IN QUALCOSA DI PIÚ»

È la vigilia della gara più attesa. La vigilia dell’epilogo di un campionato mai banale, fatto di momenti di grande gioia e momenti di difficoltà, reso più complicato da una lunga lista di infortuni, ma anche più gratificante e stimolante grazie al costante lavoro svolto dal tecnico Gotta insieme ai suoi ragazzi.

Domani va in scena l’ultimo atto della serie C1. E l’epilogo della stagione è strettamente legato a quanto succederà al “Palagiolitti”, dove Futsal Savigliano e Castellamonte si ritroveranno una di fronte all’altra.

La squadra di casa può solo vincere, per conquistare l’accesso ai playoff; gli ospiti possono solo vincere, per provare a conquistare il titolo ai danni del Time Warp, impegnato in casa del Don Bosco Caselle.

E se il tecnico Gotta, a poche ore dalla vittoria contro il Borgonuovo, aveva auspicato “una settimana lunga, che dobbiamo goderci momento dopo momento, è bellissimo sapere che il destino è tutto nelle nostre mani”, di diverso avviso è il presidente Alberto Pettavino, che non vede l’ora di sentire quel fischio d’inizio.

«Se avessi dovuto scegliere un finale di stagione e una posta in palio da giocarmi credo non sarei riuscito a pensare a qualcosa di meglio: il Castellamonte resta la squadra da battere, ma noi abbiamo acquisito una mentalità vincente e stiamo attraversando un ottimo momento di forma fisica. Certo, se guardo la classifica avrei preferito incontrare l’ultima della classe, ma mi piace pensare più a un discorso emozionale, alla possibilità di trasformare una semplice partita in qualcosa di più».

La sua mente torna a quella finale di Coppa Italia di domenica 18 dicembre vinta meritatamente dal Castellamonte, seppur con qualche “strascico” e qualche decisione arbitrale discutibile: «Il destino è sempre così, dove “ti toglie”, poi ti restituisce la possibilità di riprenderti quanto ti spetta. E noi adesso abbiamo questa grande occasione, 60 minuti per dimostrare che abbiamo le potenzialità per conquistare il nostro obiettivo. A livello emozionale credo sia un’opportunità magnifica!».

Parla di un quinto posto “irreale”, «per svariati motivi, di cui siamo più o meno responsabili». Ma adesso è il momento di guardare oltre, di guardare a domani, di vivere le ultime ore che separano la squadra, la dirigenza e i tifosi dall’appuntamento con il destino.

Poi sarà solo il campo a parlare.

Rivisto

Condividi

Classifica Marcatori
Giocatore Gol segnati
Ternavasio G.

3

Conti 3
Ternavasio E. 3
Singh 2
Silvestri 2
Servetti 2
Pagliero 1
Seminara 1
Cossotti 1
I più popolari
  • Recenti
  • I più visti
  • Tags
Archivio News